it en ru ro

LIFE-MEGA

MEGA Logo

Il progetto LIFE MEGA, finanziato dal programma LIFE dell’Unione Europea, nasce con l’obiettivo di ridurre le emissioni di ammoniaca e polveri sottili in porcilaia e in atmosfera attraverso il trattamento dell’aria presente nei ricoveri suinicoli con due diversi sistemi di abbattimento: uno scrubber a umido e un filtro a secco.

Capofila del progetto, iniziato a ottobre 2019 e della durata prevista di tre anni, è il Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università degli Studi di Milano. Nella partnership sono coinvolti l’Istituto di Ricerca e Tecnologia Agroalimentare (IRTA, Spagna) e due aziende italiane: Rota Guido Srl, specializzata nella realizzazione di strutture zootecniche, impianti a energia rinnovabile da biogas e biomasse e impianti di trattamento liquami, e NUVAP Spa, pioniera nella gestione della qualità ambientale indoor.

Grazie alla tecnologia sviluppata da Nuvap Spa, sono state realizzate delle centraline microclimatiche in grado di monitorare in continuo, tramite appositi sensori, le concentrazioni di ammoniaca e polveri sottili presenti all’interno dei capannoni.

 I sensori, interni alla centralina, rilevano in continuo dati che vengono raccolti in una piattaforma cloud e possono essere facilmente consultati su qualsiasi dispositivo connesso da remoto (pc, smartphone, tablet).

 

Il progetto LIFE MEGA, finanziato dal programma LIFE dell’Unione Europea, nasce con l’obiettivo di ridurre le emissioni di ammoniaca e polveri sottili in porcilaia e in atmosfera attraverso il trattamento dell’aria presente nei ricoveri suinicoli con due diversi sistemi di abbattimento: uno scrubber a umido e un filtro a secco.

Capofila del progetto, iniziato a ottobre 2019 e della durata prevista di tre anni, è il Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università degli Studi di Milano.

Nella partnership sono coinvolti l’Istituto di Ricerca e Tecnologia Agroalimentare (IRTA, Spagna) e due aziende italiane: Rota Guido Srl, specializzata nella realizzazione di strutture zootecniche, impianti a energia rinnovabile da biogas e biomasse e impianti di trattamento liquami, e NUVAP Spa, pioniera nella gestione della qualità ambientale indoor.

Grazie alla tecnologia sviluppata da Nuvap Spa, sono state realizzate delle centraline microclimatiche in grado di monitorare in continuo, tramite appositi sensori, le concentrazioni di ammoniaca e polveri sottili presenti all’interno dei capannoni.

 I sensori, interni alla centralina, rilevano in continuo dati che vengono raccolti in una piattaforma cloud e possono essere facilmente consultati su qualsiasi dispositivo connesso da remoto (pc, smartphone, tablet).

 

life mega

IL PROGETTO

I sistemi di trattamento dell'aria corrispondono a un filtro a secco (tecnologia già presente sul mercato e utilizzata, ad esempio, nel settore della panificazione) e uno scrubber a umido, il cui prototipo è stato realizzato dall'azienda Rota Guido.

Questo prototipo è costituito da due serbatoi, uno contenente acqua e l’altro una soluzione acidificata con acido citrico.

L’aria presente in porcilaia viene aspirata, lavata - grazie al passaggio attraverso i due serbatoi - e infine reimmessa nei ricoveri.

Tali tecnologie si stanno testando in due aziende suinicole italiane nella fase di ingrasso dei suini e in due aziende spagnole nella fase di gestazione e svezzamento.
Nel corso del 2021, i sistemi di abbattimento installati all’interno dei capannoni saranno progressivamente gestiti da una centralina “smart” che, monitorando in real time i parametri ambientali, ne attiverà il funzionamento in modo da mantenere la qualità dell’aria nel rispetto della salute degli animali e degli operatori, minimizzando allo stesso tempo i consumi energetici.

TECNOLOGIE INSTALLATE

All’inizio di ottobre 2020 è stato installato il prototipo di scrubber a umido in un’azienda italiana e una spagnola.

Lo scrubber è costituito da due serbatoi, il primo contenente acqua per la cattura delle polveri e degli odori, mentre il secondo contiene una soluzione a base di acido citrico al 15% per l’abbattimento dell’ammoniaca. A novembre 2020, Nuvap Spa ha installato le centraline in Italia nella sala equipaggiata con lo scrubber, in quella con il filtro a secco e nella sala di controllo.

Il medesimo schema è stato seguito anche nel sito di progetto in Spagna. Questi dispositivi sfruttano diverse tipologie di sensori in base agli inquinanti indoor che si intende monitorare. I sensori selezionati per il progetto rilevano: NH3, PM, VOC, temperatura e umidità relativa.

Durante il mese di novembre 2020 è stato installato in Italia il filtro a secco, presso l’Azienda Cascina Antegnatica (Tavazzano con Villavesco, Lodi).

costruzione
FOTO 2

PROTOCOLLO DI MONITORAGGIO

Sono stati redatti i protocolli per il monitoraggio e la misurazione dei parametri ambientali NH3 e PM.

Inoltre, è stato predisposto un protocollo per la valutazione del benessere animale.

Abbattimento NH3 e PM

Sarà effettuato un confronto tra i risultati ottenuti con i diversi sistemi di abbattimento e quanto osservato nelle stanze di controllo per verificare l’efficacia dello scrubber a umido e del filtro a secco nel ridurre le emissioni.

misurazione e monitoraggio di ammoniaca

A dicembre 2020 sono iniziate le campagne di validazione delle centraline microclimatiche presso l’Azienda Cascina Antegnatica. I dati raccolti dalle centraline sono confrontati con quelli raccolti durante il Gold Standard, nelle cui campagne di monitoraggio:

  • i) la concentrazione di NH3 è misurata con un sensore multigas della Draeger;
  • ii) il PM con il sistema Haz Dust EPAM 5000.

Il Gold Standard permetterà la validazione dell’affidabilità della centralina Nuvap la quale, una volta validata, verrà resa “smart” tramite un algoritmo che la farà funzionare da attuatore per i sistemi di abbattimento.

Per valutare l’efficacia dello scrubber vengono prelevati settimanalmente dei campioni dai due serbatoi, i quali vengono in seguito analizzati in laboratorio per determinare la concentrazione di N-NH4 e stimare quindi l’NH3 trattenuta dall’acqua e dalla soluzione a base di acido citrico

È stato realizzato il sito web di progetto, disponibile in italiano, spagnolo e inglese, consultabile al link:

lifemega.unimi.it

RISULTATI

L’analisi dei dati è tutt’ora in corso e sarà oggetto delle prossime news.

SCARICA LA NEWSLETTER