Riferimenti Normativi

RIFERIMENTI NORMATIVI

Di seguito sono sinteticamente elencati i principali provvedimenti legislativi e regolatori
attinenti all’incentivazione degli impianti fotovoltaici.
Decreti legislativi e Decreti ministeriali:

• Decreto legislativo n. 387 del 29 dicembre 2003 “Attuazione della Direttiva 2001/77/CE relativa alla promozione dell’energia prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell’elettricità”;

• Decreto ministeriale 28 luglio 2005 “Criteri per l’incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare”;

• Decreto ministeriale 6 febbraio 2006 “Criteri per l’incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare” recante modifiche e integrazioni al DM 28 luglio 2005;

• Decreto legislativo n. 26 del 2 febbraio 2007 “Attuazione della direttiva 2003/96/CE che ristruttura il quadro comunitario per la tassazione dei prodotti energetici e dell’elettricità”;

• Decreto ministeriali 19 febbraio 2007 “Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare, in attuazione dell’articolo 7 del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387”.


Delibere dell’AEEG in attuazione dei Decreti ministeriali:

• Delibera n. 188/05 “Definizione del soggetto attuatore e delle modalità per l’erogazione delle tariffe incentivanti degli impianti fotovoltaici, in attuazione dell’articolo 9 del Decreto del Ministro delle Attività produttive, di concerto con il Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio, 28 luglio 2005”;

• Delibera n. 40/06 “Modificazione e integrazione alla deliberazione dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas 14 settembre 2005, n. 188/05, in materia di modalità per l’erogazione delle tariffe incentivanti degli impianti fotovoltaici”;

• Delibera n. 90/07 – Attuazione del Decreto del Ministro dello Sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare 19 febbraio 2007, ai fini dell’incentivazione della produzione di energia elettrica mediante impianti fotovoltaici.


Ulteriori delibere e documenti dell’Autorità relativi al Conto Energia:

• Delibera n. 111/06 “Condizioni per l’erogazione del pubblico servizio di dispacciamento dell’energia elettrica sul territorio nazionale e per l’approvigionamento delle relative risorse su base di merito economico, ai sensi degli articoli 3 e 5 del decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79”;

• Delibera n. 88/07 “Disposizioni in materia di misura dell’energia elettrica prodotta da impianti di generazione”;

• Delbera n. 89/07 “ Condizioni tecnico economiche per la connessione di impianti di produzione di energia elettrica alle reti elettriche con obbligo di connessione di terzi a tensione nominale minore o uguale a 1 kV;

• Delibera n. 280/07 “Modalità e condizioni economiche per il ritiro dell’energia elettrica ai sensi dell’articolo 13, commi 3 e 4 del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 e dell’articolo 1, comma 41 della legge 23 agosto 2004, n.239;

• Delibera n. 348/07 “Testo integrato delle disposizioni dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas per l’erogazione dei servizi di trasmissione, distribuzione e misura dell’energia elettrica per il periodo di regolazione 2008-2011 e disposizioni in materia di condizioni economiche per l’erogazione del servizio di connessione”;

• Delibera ARG/elt 33/08 “Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell’energia elettrica a tensione nominale superiore a 1 kV”;
• Delibera ARG/elt 74/08 “Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico – economiche per lo scambio sul posto (TISP)”;

• Delibera ARG/elt 99/08 “Testo integrato delle condizioni tecniche ed economiche per la connessione alle reti elettriche con obbligo di connessione di terzi degli impianti di produzione di energia elettrica”;

• Delibera ARG/elt 161/08 “Modificazione della deliberazione dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas 13 aprile 2007, n. 90/07, in materia di incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici”;

• Delibera ARG/elt 1/09 “Attuazione dell’articolo 2, comma 153, della legge n. 244/07 e dell’articolo 20 del decreto ministeriale 18 dicembre 2008, in materia di incentivazione dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili tramite la tariffa fissa omnicomprensiva e di scambio sul posto”;

• Delibera ARG/elt 107/09 “Approvazione del Testo Integrato delle disposizioni dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas in ordine alla regolazione delle partite fisiche ed economiche del servizio di dispacciamento (TIS) comprensivo di modalità per la determinazione delle partite economiche insorgenti dalle rettifiche ai dati di misura con modifiche alla deliberazione n. 111/06”;

• Delibera ARG/elt 186/09 “ Modifiche delle modalità e delle condizioni tecnico – economiche per lo scambio sul posto derivanti dall’applicazione della legge n. 99/09”;

• Delibera ARG/elt 4/10 “Procedura per il miglioramento della prevedibilità delle immissioni dell’energia elettrica prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili relativamente alle unità di produzione non rilevanti”;

• Delibera ARG/elt 5/10 “Condizioni per il dipacciamento dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili non programmabili”.

ITER AUTORIZZATIVO

In merito agli aspetti autorizzativi, relativamente agli impianti fotovoltaici, il DM 19/02/07 precisa che:
- gli impianti di potenza non superiore a 20 kW e gli impianti parzialmente o totalmente integrati non sono considerati “industriali” e non sono quindi soggetti alla verifica ambientale regionale (screening VIA), purchè non ubicati in aree protette;

- qualora sia necessaria l’acquisizione di un solo provvedimento autorizzativo comuque denominato, l’acquisizione del predetto provvedimento sostituisce il procedimento unico di cui all’art. 12 del Dlgs 387/2003;

- per gli impianti per i quali non è necessaria alcuna autorizzazione è sufficiente la dichiarazione di inizio attività (DIA);

- per gli impianti da realizzarsi in aree classificate agricole non è necessaria la variazione di destinazione d’uso dei siti.

it en ru ro